Italiano | English

Salta la barra di navigazione Il Progetto > Unitā coinvolte > Sezione di Ematologia, Dipartimento di Area Critica Medico-Chirugica, Universitā di Firenze > Struttura

Caratteristiche della struttura e del laboratorio

L'istituzione in cui verrā condotto il progetto di ricerca č l'Unitā funzionale di Ematologia dell'Universitā di Firenze, Dipartimento di Area Critica Medico-Chirurgica, che fa parte dell'Istituto Toscano tumori.

La struttura assistenziale ospedaliera, situata nella Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, comprende due reparti di degenza, uno con 18 letti per ricoveri ordinari, uno con 12 letti dedicati a pazienti ematologici in fase di aplasia post-chemioterapia; il reparto di Trapianto di Midollo Osseo, dotato di 9 stanze singole con filtri d'aria a pressione positiva. La sezione per pazienti ambulatoriali si trova in un edificio contiguo, ed č costituita da 5 ambulatori, una stanza dedicata a prelievi di sangue e di midollo osseo e da un Day Hospital con 6 poltrone e 5 letti per pazienti in trattamento chemioterapico.

Il laboratorio si trova al secondo piano di entrambi questi edifici, ed č dotato di strumenti per analisi diagnostiche avanzate e per ricerca. I metodi diagnostici di routine sono focalizzati sulle Neoplasie Mieloproliferative Croniche Philadelphia-negative, la Leucemia Mieloide Cronica e le Leucemie Acute Mieloidi. Č costituito da diversi settori:


  • Biologia molecolare, con due strumenti per Real-Time PCR, StepOneTM e 7300 Gene Amp, otto macchine per PCR convenzionale, un Rotor-Gene Q real-time cycler per analisi di High Resolution Melting (HRM) connesso con una BioRobot workstation, Nanodrop, Agilent Bioanalyzer, attrezzature per elettroforesi orizzontale e verticale, gel e softwares per la acquisizione dati e immagini;
  • Colture cellulari, con due cappe a flusso laminare biohazard, incubatori, microscopi, sistema MiniMACS e CliniMACS per le separazioni cellulari immunomagnetiche, attrezzature per la criopreservazione e l'elettroporazione;
  • Istopatologia, che include un sistema per la processazione di tessuti inclusi in paraffina o crioconservati, una stazione automatizzata per immunoistochimica, microscopi convenzionali e software di analisi immagini;
  • Analisi citofluorimetriche, con citometro a flusso FACScan e FACSort;
  • Studi di immunofluorescenza, con citocentrifuga Shandon e coloratore di vetrini automatizzato, un microscopio Axioskop Zeiss computerizzato con programma CytoVision Applied Imaging.

Altri strumenti di uso comune includono spettrofotometro, lettore di microplate ELISA, scanner densitometrico, sistema HPLC, ecc. Inoltre, ci sono strutture adiacenti disponibili per sequenziamento, pyrosequencing, e piattaforme microarray (Affymetrix), un core lab per l'uso di vettori retro virali e una struttura per studi con animali (LIGEMA, con attrezzature per topi immunocompromessi).